Cantaloop – Birrificio Minimo – Il Molise esiste e fa birre da bere

Abbiamo aperto il birrificio nel 2013 in un piccolo locale situato alle falde della catena del Matese nel comune di Cantalupo nel Sannio, il paese in cui viviamo. In questi anni di attività la nostra esperienza è stata caratterizzata da studio, passione, ricerca, collaborazioni ed incontri per offrire al nostro cliente/amico un prodotto, una birra, sempre entusiasmante e mai scontata.
Saremo presenti all’evento con:
Contrablanche (alc. 5,3 % vol.) Blanche non convenzionale, sviluppata insieme agli amici di Hops Up!, per la cui parte non maltata abbiamo utilizzato farro e frumento prodotti in molise dai soci dell’associazione Via dei Contrabbandieri. Le spezie impiegate, bucce di bergamotto e bacche di ginepro, ne fanno una birra piacevolmente beverina, piuttosto secca che acidula.
Hop’s gonna kill me (alc. 8 % vol.) Black Double Ipa realizzata con luppoli in ammostamento (mash hop) e bollitura. Copioso Dry-hopping a suggellarne l’aroma per una birra che nasconde bene la gradazione alcolica risultando pericolosamente piacevole.

HOPS UP! – Il Molise esiste e fa birre da bere

Hops Up! nasce nel 2015 come beerfirm e beershop con mescita a Campobasso, Molise, Italia. E’ la sintesi, in forma “liquida e fermentata”, delle esperienze e delle passioni di Attilia e Dino, lei biologa, lui grafico (e napoletano!), di dieci anni di concerti, viaggi e homebrewing, il tutto racchiuso nel logo, sintesi perfetta di passato presente e futuro.

6 birre all’attivo, di cui una in collaborazione col birrificio dei fratelli Cantaloop. Per la maggior parte ispirate al mondo anglosassone.

Il 5 Marzo porteremo a Napoli:

 

 La Citra, APA, alc. 4,5% vol
Birra fresca, leggera, dal colore dorato, di facile bevuta, a cui il luppolo Citra dona note spiccate di frutta tropicale. Ma non pensiate sia una single Hop! “La Citra” in Alto Molise significa “La Bambina” ed è così che è nata questa birra, per un gioco di parole tra il nome di uno dei luppoli utilizzati ed il suo significato nella lingua locale…

Zeppelin 1431, APA, alc. 6% vol
La nostra prima birra dedicata al “grande” pubblico, con un amaro più deciso rispetto a “La Citra” e con note aromatiche che virano in particolar modo all’agrumato, leggermente ambrata, con una bevuta indubbiamente Rock!

La Fucina – Birrificio Artigianale – Il Molise esiste e fa birre da bere

Angelo Scacco, “sedicente birraio” de La Fucina sarà presente con:

la Cardiopalma

Descrizione:  hopped belgian ale, con forti note dolciastre date dal malto e sentori di crosta di pane dati dal lievito.

Colore:  rosso carico.

Abbinamenti:  si abbina con piatti di carne, primi piatti poco elaborati.

Gradazione alcolica:  5% Alc Vol

IBU:  45


la Hello Speck, in collaborazione con Pontus Brewery (Amsterdam)

Descrizione: abbiamo fuso gli stili rauch/smoked e gli stili gose, ottenendo una birra che al naso riporta i profumi di speck e pancetta affumicate, mentre in bocca presenta una netta sapidità.

Colore: ambrato chiaro.

Abbinamenti: si abbina con piatti di pesce oppure con carni affumicate.

Gradazione alcolica: 5% Alc Vol

IBU: 26

A proposito de La Fucina, il sedicente birraio dixit

La Fucina è nata appena 6 anni fa…nel marzo 2012…ed eravamo solo una beer firm, quindi abbiamo prodotto utilizzando impianti di altri, utilizzando le ricette da home brewers che avevamo elaborato negli anni. Se poi aggiungiamo che io e Giovanni siamo tornati in Molise dopo diverse esperienze fuori regione, mi sembra chiaro il motivo per cui traspare tanto orgoglio nelle mie parole.

Tornando con i piedi per terra, anzi con la faccia sotto i tuoi piedi, mi pare chiaro che siamo un birrificio con una altissima concentrazione di cazzari, perché ci piace vivere questo mondo in maniera poco seria, poco bacchettona, da qui i nomi di alcune birre, da qui i miei siparietti durante i tap take over oppure gli eventi birrai (non capita spesso che un birraio dica: a me questa mia birra mi fa cagare).

Credo che tutta questa nostra voglia di rompere degli schemi che si stanno costruendo, derivi dalla mia passata esperienza professionale (si dice che io sia stato un consulente di strategia aziendale), in pratica vengo da un mondo nel quale domina la formalità ed a volte le sovrastrutture. Ecco visto che sono riuscito ad avere una mia azienda…non vedo perché io non possa rompere certi schemi che mi stanno alquanto sui cosiddetti. Però voglio chiarire che siamo cazzari alla radice, ma solo dal punto di vista comunicativo…qui il primo punto è che le birre devono essere buone, fatte bene e che quando si deve faticare nessuno, me in primis, si può tirare indietro (aspetti positivi e negativi del mio lavoro precedente me li sono portati dietro).

Il Molise esiste e fa birre da bere – Lunedì 05 marzo 2018

www.mondobirra.org e presenta
IL MOLISE ESISTE E FA BIRRE DA BERE!

Lunedì 5 marzo ospiteremo 4 birrai molisani con le loro 8 creazioni
I BIRRIFICI:

Cantaloop birrificio minimo
HOPS UP!
La Fucina – Birrificio Artigianale
Birra Fardone

Come di consuetudine per il BEERAMENTE! faremo l’ AYCB (All you can…beer). 20€ e avrai il braccialetto che ti aprirà le porte del paradiso, e potrai degustare tutte le birre che vuoi!

IL 5 MARZO VOTA E FAI VOTARE LA BIRRA!

White Tree – Beeramente 2017

BeerFirm Casertana nata nel 2012 da decennale esperienza come homebrewer. Dopo  quattro anni di produzione a Campobasso ora produciamo stabilmente nell’ impianto del birrificio Stimalti. Oltre alla linea di birre ormai consolidate, nell’ultimo anno ci siamo concentrati sulla produzione di birre legate al territorio : Liburia blonde ale brassata con canapa sativa casertana e Bubala prima birra prodotta con siero di latte di bufala campana dop.  E’ inoltre in fase di studio una birra di frumento realizzata con grano autoctono dell’alto casertano.

Al Beeramente 2017 White tree sarà presente con la Bubala, una milk stout da 6,5%

Stimalti – Beeramente 2017 – Mosto Birra Artigianale

Artigianalità e passione nel rispetto della tradizione, dell’equilibrio e del gusto sono i fattori che caratterizzano le nostre birre non filtrate e non pastorizzate. Il nostro è un approccio immediato, diretto e senza troppi fronzoli nel pieno rispetto delle origini “popolari” del nostro amato “pane liquido”.

Selezioniamo i migliori ingredienti sul mercato, cercando di offrire al consumatore finale un prodotto ricercato, armonioso e facile da bere, capace di coinvolgere i sensi sorso dopo sorso.

Al Beeramente 2017 Stimalti sarà presente con la Sta Sciroccata

Sta Sciroccata è una black ipa da 6,66 gradi alcolici e 55 IBU, brassata con una tecnica atta a massimizzare l’intensità del colore e a rendere equilibrati e non spigolosi i contributi di gusto e di aroma dei malti torrefatti.

Stile BJCP: 21B Black Ipa
ABV: 6,66%
Amaro: 55 IBU
Colore: 59 EBC
T° di servizio: 8-10° C

Bicchiere consigliato: Pinta americana, Nonick
Abbinamenti: Dall’aperitivo ai dolci, data la sua complessità ogni abbinamento è una sfida per i palati più esigenti.
Ingredienti: Malto d’orzo, Acqua, Luppolo, Lievito, Cereali

Saint John’s/La Birra Artigianale – Beeramente 2017

Tra la fine del 1999 ed i primi albori del 2000, due giovani fratelli, Gianni e Mario Di Lunardo, britannici di nascita, decidono di cimentarsi in un’idea imprenditoriale, quasi per gioco.
Scelgono così la professione di produttori di birra , ma non la solita birra industriale, bensì una non pastorizzata, ne’ filtrata.

Superano un durissimo apprendistato e iniziano così una produzione e commercializzazione di ” BIRRA ARTIGIANALE”.

Affiancati da una moderna tecnologia di produzione e confezionamento, ottimale per la fabbricazione e stabilizzazione della birra, e seguendo le antiche tradizioni di mastri birrai di provata esperienza, creano la prima Birra Artigianale del Sannio, loro terra: la SAINT JOHN’S BIER, peraltro nome della loro giovane azienda.

Diceva Eraclito , più di 2000 anni fa, che non ci si bagna mai due volte nella stessa acqua di un fiume.
Ogni nostro istante non e’ mai uguale all’altro e noi non siamo mai gli stessi da un istante all’altro, da un tempo all’altro.
Ed e’ proprio in virtù di questo antico concetto filosofico che ci rifacciamo noi della Saint John’s.
Abbiamo deciso di cambiare e rinnovare l’immagine della nostra azienda e per farlo abbiamo pensato di creare un nuovo prodotto, frutto di esperienze , continue ricerche e duro lavoro.

 

AL BEERAMENTE 2017 sarà presente con LA TRIPEL:

(Colore bronzo/oro – 7.5° alc.vol. )

Birra speziata, regolatamente fruttata , ottenuta col metodo dell’altafermentazione.
La schiuma spessa e compatta lascia trapelare gli aromi ben definiti da sentori derivanti da complessi di malti con essenza di frutta agrumata.
Il sapore diventa molto deciso ed incisivo.
Il suo retrogusto dolciastro e la sua impressione di leggerezza lasciano al palato una piacevole sensazione di calore.
La Tripel va servita ad una temperatura di cantina .
Per le sue caratteristiche diventa un’ottima birra da pasto, pertanto , sposa divinamente con piatti dai sapori marcati e decisi che spaziano da primi , come risotti al tartufo a secondi , come selvaggina e cacciagione presentati sia in salmì che ad arrosto.
Prodotto da servire ad una temperatura di 9/11 ° C. in bicchieri a calice

 

Birrificio Dell’Aspide – Beeramente 2017 – Mosto Birra Artigianale

Mi chiamo Vincenzo Serra, da tutti conosciuto come “Enzo”. La mia avventura nel mondo della birra è iniziata nel 2000 a Torino, dove al Salone del Gusto-Slow Food, ho conosciuto per la prima volta la birra artigianale. Spinto dalla curiosità subito mi sono cimentato nella produzione.

Inizialmente la mia attrezzatura era composta da una pentola, un fornellone e un termometro.

Non mi sono arreso davanti alle prime difficoltà , ma con studio e tanta pratica sono arrivate le prime soddisfazioni.

Dopo i primi apprezzamenti ho seguito uno stage presso un birrificio artigianale a Cracovia e ho costruito un piccolo frigo per controllare la fermentazione.

Incoraggiato dai risultati ottenuti io e mia moglie abbiamo costruito il nostro piccolo birrificio.

                            IL BIRRIFICIO DELL’ ASPIDE

Il frutto della nostra passione è una birra fatta a mano, di puro malto, naturale, cruda, rifermentata in bottiglia e senza aggiunta aggiunta di conservanti o succedanei.

L’ aroma della nostra birra è ricco,fresco e piacevole, il gusto corposo e avvolgente e migliora nel tempo se mantenuta al fresco in cantina lontano dai raggi solari e dalle fonti calore infatti come un buon vino il suo gusto è in continua evoluzione.

Chi ha assaggiato la birra artigianale si è reso conto dell’ enorme differenza di gusto, rispetto alla birra industriale, e se ha avuto modo di bere più tipi dello stesso birrificio, e di altri birrifici , avrà sicuramente notato la piacevole diversità di sapori, aromi e colori.

Inoltre non è sfuggita  la differenza di prezzo, che non è dovuta alla voglia di fare soldi dei birrai, credetemi non ne ho mai visto uno ricco, ma al costo elevato delle materie prime di qualità, all’ imposta sugli alcool,e per ultimo ai costi legati alle piccole produzioni artigianali.

Quindi se spendete qualcosa in più per una birra artigianale di qualità, sappiate che quello è il suo prezzo e che dietro quella bottiglia c’è un enorme lavoro da parte dell’ artigiano per farvi conoscere e apprezzare una birra unica, a produzione limitata.

Al BEERAMENTE 2017 il birrificio dell’Aspide sarà presente con la Belle Saison, una Saison da 6,2%

 

Cauldron – Beeramente 2017 – Mosto Birra Artigianale

“Siamo un’azienda giovane avendo iniziato l’attività da circa un anno e mezzo. Come molti altri birrai abbiamo iniziato producendo birra in casa per divertimento e, dopo anni, abbiamo deciso di farne un lavoro. Nelle nostre birre cerchiamo sempre di mettere un tocco di originalità che ci differenzi dai prodotti più diffusi sul mercato, rischiando anche di andare fuori stile. La nostra idea è quella di sperimentare di continuo nuove birre, cercando di dare una scelta sempre più ampia ai nostri clienti. Nei prossimi mese, infatti, prevediamo di mettere sul mercato altre 2/3 birre almeno oltre alle 5 che già produciamo. ”

Al Beeramente presenteremo la Black bock

Stile: dunkelbock

Gradazione: 7,2%

IBU: 30

Descrizione: birra in stile dunkelbock, prodotta con 5 malti differenti e luppolo Tettnang in aroma. Una birra corposa dove le note dolci dei malti Vienna e Monaco si fondono alla perfezione con il tostato del Crystal e del chocolate e con l’erbaceo del luppolo per una bevuta facile ma contemporaneamente complessa.

Birrificio Flegreo – Beeramente 2017 – Mosto Birra Artigianale

Il Birrificio Flegreo nasce nel cuore di Bagnoli, nei Campi Flegrei, luogo di vulcani e tufo giallo, di miti e leggende, di conflitti e contraddizioni, di guerre, dominazioni straniere e carestie, di una forte industrializzazione della quale non è rimasta più niente se non lo scheletro dell’ex Italsider.
E’ qui che imperatori, personaggi politici importanti dimorarono e respirarono la stessa aria che respiriamo noi, dedicandosi all’otium in ricche ville residenziali e in lussuose sale termali, ora intrappolate sotto il mare o “accolte” in edifici moderni.
E’ qui che abbiamo fortemente voluto che il nostro sogno si realizzasse perché sentiamo il richiamo del nostro territorio, perché pensiamo abbia potenzialità inespresse, perché è un posto magico!
È qui che noi, Chiara Bolognino (mastra birraia) e Peppe Fiorillo (bartender), cerchiamo di far conoscere il mondo della birra artigianale attraverso il Birrificio/Tap-room e il locale di mescita, proponendo le nostre birre e un gran numero di referenze intaliane e internazionali, ovviamente sempre artigianali.
Oggi, lieti di essere ospitati da Mosto, proponiamo la 80124 (cap di Bagnoli) l’ultima arrivata in casa flegrea, una American pale ale….